Consulenza Psicologica a Seduta Singola

COS’E’ IL COLLOQUIO A SEDUTA SINGOLA ?

Il colloquio a Seduta Singola segue un’ottica estremamente pratica e si concentra su un problema specifico, al fine di  ridefinirlo e fornire strumenti operativi per gestirlo autonomamente.

COME SI SVOLGE IL COLLOQUIO A SEDUTA SINGOLA ?

  1. Una prima fase è dedicata all’identificazione del problema ed alla definizione dello stato desiderato cui si vuole pervenire.
  2. La seconda fase comporta l’esplorazione delle risorse personali, (qualità, capacità, competenze, talenti, traguardi raggiunti), che spesso  sono ignorate o sottovalutate, mentre rappresentano gli strumenti interiori (capacità di coping) per affrontare il problema.
  3. Nella terza fase sono forniti strumenti pratici (strategie ad hoc, suggerimenti, esercizi), che possono essere messi in atto, in piena autonomia, per gestire la situazione problematica e incamminarsi verso una direzione d’incremento del benessere.
  4. A fine colloquio, la persona sceglie se ritiene il colloquio sufficiente o vuole un altro appuntamento. Se il colloquio è sufficiente sono programmati due contatti di follow-up, via e-mail o telefonici, per monitorare l’andamento della situazione

La Consulenza a Seduta Singola prevede un rapporto con il professionista è a “porta aperta”, nel senso che la persona puòtornare per un altro incontro in qualunque momento della propria vita in cui ne senta l’esigenza.

QUANDO E’ UTILE IL COLLOQUIO A SEDUTA SINGOLA ?

Il colloquio a Seduta Singola è molto efficace per affrontare un problema specifico, come:

  • stati d’ansia e paure di vario tipo,
  • conflitti nelle relazioni importanti,
  • dubbi nelle scelte e decisioni,
  • cambiamenti inevitabili o improvvisi,
  • autostima e autoefficacia,
  • difficoltà nell’interazione sociale,
  • blocco della performance,
  • emozioni negative e pensieri intrusivi,
  • comportamenti ripetitivi e abitudini disfunzionali.

Inoltre il colloquio a Seduta Singola può costituire:

  • un primo un approccio al problema,favorendo una nuova chiave di lettura della situazione, più obiettiva rispetto a quella abituale e, l’acquisizione di chiarimenti e strumenti riguardo alle possibili modalità per affrontarlo;
  • uno spazio in cui confrontarsi su tematiche strettamente personali, riguardo cui si nutrono dubbi, timori e/o si desiderino informazioni specifiche, confidando sul supporto di un professionista vincolato al segreto professionale;
  • il colloquio a Seduta Singola è di grande utilità per  chi non sente la necessità di un percorso strutturato o che, per vari motivi (mancanza di tempo, costi, logistica, ecc.), non può sostenere una terapia continuativa

Per maggiori informazioni sull’approccio a seduta singola puoi leggere l’articolo “Consulenza Psicologica a Seduta Singola (TSS)” pubblicato sul Blog di questo sito.